Città di Castello


Città di Castello Panorama

Città di Castello Panorama

Una città in cui si sono sedimentate, in assoluto equilibrio le tracce e la vestigia dell’epoca medioevale e rinascimentale. Si può passeggiare tra le vie del centro , fra dimore storiche conservate perfettamente e monumenti, che ci riportano alla luce, come un vero e proprio “libro di pietre”  ,i luoghi di vita quotidiana.

La  città, per territorio,  per numero di abitanti, per la sua vivacità imprenditoriale, oltre che per le sue ricchezze architettoniche, e’ il fulcro principale dell’Alta Valle del Tevere. Il primo agglomerato urbano era quello di Tifernum Tiberinum , un porto romano sul Tevere, i quartieri “il Prato ” e “la Mattonata” sono ricchi di testimonianze di questo periodo.  Scavando per realizzare un parcheggio, sono stati trovati, all’ interno di alcune abitazioni dei quartieri della città, reperti archeologici romani : dei bellissimi mosaici. I suoi abitanti  sono detti “tifernati”,nome che deriva dal primo insediamento romano.  Con l’arrivo del Longobardi nel VI secolo, Tiferno diventa “Castrum Felicitatis”(Castello della Felicità). Successivamente, il nome della città cambia in “Civitas Castelli” che poi evolverà nel corso del tempo in Città di Castello.

Una città che nel Rinascimento assunse un ruolo di grande prestigio grazie alla Famiglia Vitelli, innumerevoli ed importanti Palazzi ancora oggi sono un mirabile esempio di armonia, conservata attraverso i secoli. Possiamo respirare lo spirito rinascimentale in ogni scorcio, nei colori splendenti dei soffitti, tra le strade della città, tra i chiostri di alcune Chiese.

Non si può dimenticare l’impronta di importanti presenze artistiche quali: Raffaello, Luca Signorelli  e Piero della Francesca, che , durante i loro soggiorni  hanno lasciato bellissimi affreschi e dipinti la cui bellezza si può godere visitando la Pinacoteca tifernate all’ interno di Palazzo Vitelli alla Cannoniera e Chiese sparse per il territorio.

 

Piazza Matteotti - Città di Castello

Piazza Matteotti – Città di Castello

 

Veduta Duomo di Città di Castello

Veduta Duomo di Città di Castello

 

Pinacoteca

Palazzo Vitelli alla Cannoniera – Pinacoteca Città di Castello

 

Palazzo Vitelli a Sant’ Egidio – Città di Castello

 

Particolare

Particolare

Piazza Gabriotti - Città di Castello

Piazza Gabriotti – Città di Castello

 

Città di Castello ha dato i natali ad un Maestro dell’arte del secondo Novecento Alberto Burri, nato a Città di Castello nel 1915 e morto a Nizza nel 1995. A Città di Castello, per sua volontà, sono stati realizzati due importanti musei “ Collezione Burri”di Palazzo Albizzini  e “ I grandi cicli storici” negli ex stabilimenti del tabacco. Le opere raccolte ricostruiscono l’intera storia del percorso pittorico dell’artista. Dalle Balle strappate, logore e ricucite, alle Plastiche bruciate, dai Cretti, ai Collettex.

Tutto ciò fa di Burri  un esponente di primissimo piano di quella tendenza artistica del novecento definita “informale”.

Palazzo Albizzini - Fondazione Burri

Palazzo Albizzini – Fondazione Burri

 

Collezione Burri - Ex Seccatoi del Tabacco -Città di Castello

Collezione Burri – Ex Seccatoi del Tabacco -Città di Castello

In posizione dominante, in alto sulle colline, sono ubicati gli altri piccoli borghi dell’Alta Valle del Tevere: Monte Santa Maria Tiberina, Lisciano Niccone, Pietralunga , Montone e Citerna , quest’ultimi  segnalati tra “I borghi più belli d’Italia”. La loro caratteristica più significativa quasi a renderli unici, è il loro perfetto inserimento nel contesto territoriale .A prima vista, infatti, si fatica a notare  i colori delle case,dei tetti, delle torri, dei campanili che sono perfettamente in scala con i colori della terra e della natura circostante, in umiltà, quasi a non voler “violentare” il contesto.

E’ pertanto necessario raggiungerli per poter godere appieno della loro bellezza.

Tutti di impianto medievale si arricchiscono più avanti, nel tempo, di bei Palazzi Rinascimentali, la cura e l’amore con i quali sono stati conservati ne fanno sicuramente un vanto per la nostra terra. Dalle antiche mura o da bastioni rialzati, terrazzi naturali, si può godere della bellezza dell’intera Valle, in alcuni punti lo sguardo si perde verso orizzonti lontani.

  SCOPRI INOLTRE:    →

 

Sora Laura ,Opera di Milo Manara

Clicca , Leggenda della Sora Laura ,Opera di Milo Manara

I Famosi Rioni di Cottà di Castello. Stemma di San Giacomo

Clicca, I Famosi Rioni di Città di Castello( Stemma di San Giacomo)

MONICA BELLUCCI

Clicca, Una cittadina di fama internazionale: MONICA BELLUCCI

 

 

Comments are closed.